Latina, Musicco: “Uccidere i propri figli è perverso ! !


Latina, Musicco: “Uccidere i propri figli è perverso ! !

“Uccidere bambini è perverso. ancora di più lo è se quei bambini sono i propri figli. E in tutto prevale un istinto egoistico in cui l’uomo è come se dicesse alla donna se tu non puoi essere mia allora non sarai di nessun altro, e ti sottraggo quanto di più prezioso, cioè i figli. Questa volta ad agire è stato addirittura un uomo delle forze dell’ordine. E qui emerge in tutta la sua problematicità la mancanza, l’assenza dello Stato. Che da un lato avrebbe dovuto garantire la sicurezza della vittima, già da tempo in pessimo rapporto con il marito, e dall’altro avrebbe dovuto vigilare con più attenzione sullo stato psico fisico di quella persona, che è bene ricordarlo, ha sparato con la sua pistola d’ordinanza”. Si esprime così l’avvocato Domenico Musicco, presidente della Onlus Avisl e legale di numerose vittime di violenza sulla vicenda di Latina, dove all’alba di questa mattina Luigi Capasso di 44 anni, ha colpito con 3 colpi di arma da fuoco la moglie (ricoverata in codice rosso in ospedale a Roma), poi è salito a casa e ha ucciso le due figlie di 13 e 7 anni prima di suicidarsi.
Proprio l’esperienza personale che tante volte hanno visto l’avvocato dover intervenire su casi del genere lo hanno spinto a chiedere l’introduzione del braccialetto elettronico per prevenire questi drammi. Un appello preso in considerazione da tutti gli schieramenti politici che si sono già impegnati a discuterne nella prossima legislatura.